1820

Suo figlio Vincenzo Liguori, fonda ufficialmente il Pastifico Liguori nella storica sede di Via Roma utilizzando i primi macchinari azionati dalla forza umana.

1939

Inizia la produzione della linea di pasta di alta qualità “Alba d’Oro”, la prima ad essere esportata negli Stati Uniti.

1980

A seguito del terremoto dell’Irpinia che distrugge la sede storica di Via Roma, Gerardo Liguori si dedica alla riapertura del pastificio nell’attuale sede in Via dei Pastai 50.

2017

A novembre Liguori è tra i soci fondatori del Consorzio di tutela della pasta  di Gragnano I.G.P.

1795 

Gaetano Liguori, il fondatore, ottiene dal Consiglio delle Municipalità di Gragnano la concessione di «fare e vendere maccheroni di buona qualità ed unica sorte» all’interno della sua bottega, creando una delle più antiche produttrici di pasta in Italia e nel mondo.

1845 

Il Re Ferdinando II di Borbone dopo aver visitato Gragnano e assaggiato la pasta Liguori concede al pastificio il privilegio di fornire la pasta per la residenza reale di Quisisana, dove il re trascorreva le vacanze estive con la sua corte.

1946 

Giovanni Liguori prende in mano le redini del pastificio. Ancora oggi i gragnanesi lo ricordano, oltre che come industriale, anche per l’impegno sociale e politico per la città di Gragnano.

2013 

La Commissione Europea conferisce la Certificazione I.G.P.(Indicazione Geografica Protetta) alla Pasta di Gragnano. Il Pastificio Liguori è il primo pastificio industriale ad ottenere tale certificazione.

2019 

Rebranding e nuovo pack.

1795 

Gaetano Liguori, il fondatore, ottiene dal Consiglio delle Municipalità di Gragnano la concessione di «fare e vendere maccheroni di buona qualità ed unica sorte» all’interno della sua bottega, creando una delle più antiche produttrici di pasta in Italia e nel mondo.

1820

Suo figlio Vincenzo Liguori, fonda ufficialmente il Pastifico Liguori nella storica sede di Via Roma utilizzando i primi macchinari azionati dalla forza umana.

1845 

Il Re Ferdinando II di Borbone dopo aver visitato Gragnano e assaggiato la pasta Liguori concede al pastificio il privilegio di fornire la pasta per la residenza reale di Quisisana, dove il re trascorreva le vacanze estive con la sua corte.

1939

Inizia la produzione della linea di pasta di alta qualità “Alba d’Oro”, la prima ad essere esportata negli Stati Uniti.

1946 

Giovanni Liguori prende in mano le redini del pastificio. Ancora oggi i gragnanesi lo ricordano, oltre che come industriale, anche per l’impegno sociale e politico per la città di Gragnano.

1980

A seguito del terremoto dell’Irpinia che distrugge la sede storica di Via Roma, Gerardo Liguori si dedica alla riapertura del pastificio nell’attuale sede in Via dei Pastai 50.

2013 

La Commissione Europea conferisce la Certificazione I.G.P.(Indicazione Geografica Protetta) alla Pasta di Gragnano. Il Pastificio Liguori è il primo pastificio industriale ad ottenere tale certificazione.

2017

A novembre Liguori è tra i soci fondatori del Consorzio di tutela della pasta  di Gragnano I.G.P.

2019 

Rebranding e nuovo pack.